Fritz Mauthner
L’ateismo e la sua storia in Occidente
Vol. IV

L’ateismo e la sua storia in Occidente racconta l’avventura di chi ha cercato di esprimere un pensiero libero dal condizionamento del dogma. Un’opera che, divisa in quattro volumi, rappresenta ancora oggi la più ponderosa trattazione sulla miscredenza mai pubblicata. Scritta un secolo fa, viene finalmente proposta in lingua italiana. Il quarto volume si sofferma sull’Ottocento, e in particolare sui filosofi tedeschi, da Schopenhauer a Nietzsche.

Questo volume contiene l’indice dei nomi e delle cose notevoli relativo all’intera opera.

FRITZ MAUTHNER nacque nel 1849 in Boemia, all’epoca ancora parte dell’Impero austro–ungarico. Satirico e parodista, scienziato della lingua e filosofo della scepsi, fu intellettuale di spirito europeo, autonomo e cosmopolita, refrattario del gretto accademismo dell’Ottocento tedesco. Ci ha lasciato lavori fondamentali come i Contributi alla critica del linguaggio e il Dizionario di filosofia. È morto nel 1923 a Meersburg, sul lago di Costanza.

LUCIANO FRANCESCHETTI (Este, 1930), germanista, ha insegnato Lettere e Tedesco ed è stato addetto agli Istituti italiani di Cultura di Vienna e Stoccarda. Già segretario dell’Uaar, oltre all’opus magnum di Fritz Mauthner ha curato diversi volumi della Storia criminale del Cristianesimo di Karlheinz Deschner per le edizioni Ariele di Milano.

Titolo originale 
Der Atheismus und seine Geschichte im Abendlande
Traduzione di 
Luciano Franceschetti
ISBN 
9788890652790
Pagine 
606
Prezzo di copertina 
28.00 euro
Formato 
17×24 cm
Data di uscita 
Maggio 2013